201510.05
Off
1

Trading online: perché il forex?

trading online forexLa maggior parte delle persone quando sente parlare di trading online, pensa subito al forex. Il mercato forex è in effetti il mercato in assoluto più grande ed è sicuramente quello in grado di generare i profitti più elevati. E’ normale quindi che chi non ha mai fatto trading online nella sua vita si rivolga proprio al forex per provare a guadagnare. Questa associazione mentale è spesso completamente inconscia. In pratica chi sente parlare di forex per anni, associa l’idea del forex all’idea del trading online. Per qualcuno insomma, forex e trading online sono due sinomini.

Il fatto che il forex sia il mercato in assoluto più grande comporta, ad esempio, che ci siano decine di migliaia di trader professionisti o veri e propri guru che diffondono gratuitamente le loro previsioni online. In pratica un principiante assoluto può comunque avere accesso, in ogni istante e senza nessun tipo di costo implicito o esplicito, alle migliori informazioni necessarie a guadagnare con il forex online. Apriamo qui una piccola parentesi: tutte queste informazioni sono completamente gratuite e a disposizione di tutti. I veri guru non hanno bisogno dei vostri soldi per guadagnare, perché guadagnano a sufficienza facendo trading sui mercati finanziari.

Questa situazione fa sì che molti trader principianti cominciano a fare trading online sul forex senza nemmeno sapere che cosa è il forex e come funziona. Alcuni addirittura iniziano a guadagnare soldi ancora prima di sapere che cosa è il forex. E’ bene, a questo punto, dire che cosa è il forex.

Si tratta del mercato internazionale delle valute, il mercato in cui è possibile appunto scambiare tra di loro le valute dei diversi paesi. Il forex non è nato a fini speculativi, è nato per consentire lo scambio in maniera facilitata. Per operare sul forex, che è un mercato rigorosamente OTC, è necessario adoperare i servizi di un forex broker. Esistono diversi tipi di forex broker, acuni sono market maker (tipo di preferire) altri si limitano semplicemente a passare gli ordini che ricevono ad un broker che sia market maker. Questo tipo di broker (detti ECN) introducono sia un costo maggiore (le commissioni che applicano) sia un ritardo temporale. Molto meglio fare trading direttamente con un broker forex che sia anche market maker e che garantisce quindi minori commissioni e tempi di esecuzioni più rapidi. Anzi, in effetti il miglior modo per fare trading sul forex è utilizzare broker che non applicano nessun tipo di commissioni, nè implicite nè esplicite. Questo tipo di broker applicano al massimo un piccolo spread tra il prezzo a cui si può comprare la coppia di valute e il prezzo a cui è possibile venderla.

Gli esperti di trading online consigliano di stare sempre a distanza di sicurezza dai broker che applicano commissioni perché possono causare perdite molto elevate. Questo tipo di comportamento è ancora considerato legale anche se molti trader si sono rivolti alla CONSOB per provare a stoppare questo esecrabile comportamento. Il bello è che le commissioni non sono mai nascoste, quindi i trader principianti che cadono nel tranello e pagano commissioni fanno una scelta assolutamente consapevole. Anzi, addirittura ci sono broker (di dubbia qualità) che basano tutto il loro marketing sul fatto che le loro commissioni sono basse. Ma le commissioni non devono proprio esistere, altro che essere basse!